Alex Zanardi, notte tranquilla ma resta grave

20 giu 2020

Buongiorno benritrovati dall'ospedale Santa Maria alle Scotte di Siena, avevamo invocato una notte tranquilla, perché naturalmente in questo momento il tempo gioca a favore di una diagnosi che comunque rimane molto difficile. Effettivamente non ci sono state aggiornamenti di rilievo, ne arriveranno, o meglio arriverà un bollettino che immaginiamo non sarà caratterizzato da particolari novità, ma staremo a sentire attorno alle 10 e 30, probabilmente anche il personale dell'ospedale verrà poi a raccontarci qualcosa in più qua ai nostri microfoni. L'incidente lo hai raccontato nei dettagli, è stato un urto violentissimo, attorno alle 17, in gergo tecnico si direbbe che ha imbarcato in discesa sulla sua handbike Zanardi ha perso per un attimo il controllo, ha cercato di aggiustarlo, sopraggiungeva un mezzo pesante, un autoarticolato con due rimorchi. L'impatto è stato, fra le altre cose, multiplo, si è parlato di politrauma e ieri tra 19 e le 22 è avvenuto un doppio intervento chirurgico, neuro chirurgico e anche maxillo facciale, perché questa forte frattura massiccio facciale nella zona, diciamo all'altezza degli occhi è quella che preoccupava, probabilmente, di più, come detto, le condizioni sono state stabili. L'intervento per quanto era possibile fare in sede chirurgica s'è conclusa attorno alle 22 ed è riuscito. E' una situazione, quella che si è creata, davvero incredibile per certi versi Zanardi aveva deciso, sia per completare la sua preparazione in vista dei Giochi Olimpici che vuole disputare e di fare questo grande tour per l'Italia, obiettivo tricolore, partito dal lago maggiore era destinato a Santa Maria di Leuca, si era scelto la tappa da Pienza Montepulciano, luoghi che ama, lo aveva anche ribadito proprio ai nostri microfoni, poche ore prima che poi si verificasse la gara e l'incidente. C'è la famiglia accanto a lui, fino a ieri sera tardi il Dott. Claudio Costa, storico fondatore della clinica mobile della moto Gp, suo grande amico, il quale naturalmente non ha rilasciato dichiarazioni in seguito a un momento che è stato estremamente raccolto attorno alla famiglia. C'è un'indagine in corso, come detto da parte dei Carabinieri. Non ci sono aggiornamenti nemmeno su quel fronte per quanto riguarda la mattinata, la strada era aperta, così com'era previsto e purtroppo in queste circostanze alle altissime velocità che si raggiungo sulla handbike in discesa soprattutto per un campione come Zanardi, l'impatto è stato purtroppo molto grave.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast