Allarme terapie intensive, i medici: situazione a rischio

14 ott 2020

Ci sono elementi di forte preoccupazione. Non tanto legati al numero dei ricoveri in terapia intensiva. Ieri in Lombardia avevamo 63 ricoveri effettuati nelle nostre rianimazioni. Non è tanto il numero, dicevo, a preoccupare, ma l'andamento, il trend dei ricoveri. Da qualche giorno, noi assistiamo a un aumento esponenziale delle richieste. Tre giorni fa avevamo 4 ricoveri in più poi ne abbiamo avuti 8, ieri ne abbiamo avuti 11 e in queste ore la pressione è molto forte. È evidente che se questo trend, immaginiamo di proiettarlo nei prossimi giorni o nelle prossime settimane, potremmo trovarci dagli attuali poche decine di pazienti ricoverati alle centinaia, quindi la situazione potrebbe potenzialmente diventare molto importante, molto esplosiva.

pubblicità