Anche il Celio tra presidi Lazio per l'emergenza Covid-19

17 mar 2020

Sono queste le stanze di terapia intensiva di quello che diventa, di fatto, una succursale dello Spallanzani. Una struttura privata, l'Istituto clinico Casalpalocco che si converte in covid-3 per la richiesta della Regione Lazio di portare a 1.500 i posti letto per l'emergenza. 12 di terapia intensiva sono pronti, come 20 per la degenza ordinaria, diventeranno 30 i posti dedicati alla respirazione assistita, 50 agli altri. A cambiare destinazione, quindi, è anche queste sale operatorie che hanno gli attacchi corretti per i respiratori. Il momento più difficile per noi, ci spiegano i medici della struttura, è il momento della vestizione, soprattutto della svestizione dai presidi di sicurezza. “Dobbiamo farlo in coppia per controllarci a vicenda, senza saltare neanche un passaggio”. Gli operatori sanitari contagiati in Italia sono infatti già oltre 2.000. Il rischio è che il sistema possa collassare se a mancare sono gli stessi medici, considerando, inoltre, che la media del tempo di permanenza di un Covid-19 in terapia intensiva è di ben tre settimane. Dunque è un momento molto importante. Come sapete il sistema sanitario regionale, ma in generale del Paese, è in guerra e noi la stiamo combattendo con tutte le nostre energie. Siamo riusciti anche e stiamo completando i lavori a convertire le nostre 4 sale operatorie in altri 18 posti di terapia intensiva. Quindi siamo in grado di garantire un totale di 30 posti di terapia intensiva. Qui tutto il personale è stato formato secondo le linee guida dello Spallanzani. I numeri dell'emergenza nel Lazio restano contenuti ma l'eventualità di un picco di contagi spinge a questa gara contro il tempo per non farsi trovare impreparati. Diventano quindi 5 gli ospedali covid nel Lazio, il principale resta lo Spallanzani. Già attivo c'è anche l’Eastman del Policlinico Umberto I, il Colombus del gemelli e presto sarà anche aperta la Torre del Policlinico di Tor Vergata, liberata per far spazio ai Covid-19 positivi, considerando anche l'Ospedale Militare del Celio, i presidi arrivano a sei. 84 in più nelle ultime 24 ore i contagiati da coronavirus, in tutto il Lazio, con 4 decessi e un numero di guarigione stimato in trentatré pazienti. Ma è proprio il Direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia, a voler rassicurare sull'interpretazione di questi numeri in aumento. Il nostro Istituto è diventato Covid-hospital, quindi raccoglie nell'ambito della rete i pazienti di tutti, quindi è evidente che non può che… troverete, nei prossimi giorni un aumento fino a quando non sarà pieno tutto quando l'ospedale.

pubblicità