Ancona, riconosciuto diritto a suicidio assistito

23 nov 2021

Una lunga battaglia legale vinta, il diritto al suicidio medicalmente assistito riconosciuto a un malato gravissimo in condizioni irreversibili. I 4 requisiti necessari stabiliti dalla Corte Costituzionale sono stati verificati. Il caso di un 43enne di Pesaro da 11 anni immobilizzato a letto, tetraplegico assoluto dopo un incidente stradale. Il suo no alla possibilità di andare in Svizzera per ottenere il fine vita, il sostegno dell'associazione Luca Coscioni, la scelta di rivolgersi al tribunale di Ancona che prima boccia la sua richiesta e poi lo scorso anno chiede che sia l'Azienda Sanitaria Unica Regionale a valutare le sue condizioni e l'esistenza dei requisiti che rendono l'aiuto al suicidio non punibile. Le relazioni mediche hanno fatto esprimere il Comitato etico della ASUR Marche per il si. È la prima volta che accade nel nostro paese. Mancano ancora le indicazioni sul farmaco e si tratterà di una autosomministrazione.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast