Associazione ciechi: test accesso Università a noi preclusi

17 set 2021

"I test di accesso all'università non sono sostenibili da tutti", è la denuncia che arriva dall'UICI, l'associazione che rappresenta i ciechi e gli ipovedenti. È successo in una delle più antiche università d'Europa e d'Italia, quella di Padova. Qui, qualche giorno fa, un candidato cieco si è presentato per svolgere la prova d'ammissione su un modulo PDF, appositamente realizzato dal CISIA, un consorzio autonomo che realizza sistemi integrati per l'accesso agli atenei. Il CISIA ha ammesso l'errore, che è dovuto unicamente, spiega, a motivazioni tecniche. Anche l'università, che si dichiara parte lesa, annuncia una prossima soluzione dell'accaduto. "Mi sento umiliato per non aver potuto sostenere una prova che ritenevo di avere ogni diritto di sostenere in regime di totale parità con gli altri. Mi sento molto incerto riguardo al mio stato attuale, perché come dicevo prima, io ad oggi non so se sono iscritto oppure no, perché il test non l'ho superato, non l'ho sostenuto, ma non per mia responsabilità". Il Presidente dell'UICI, Mario Barbuto, ha anticipato che l'episodio sarà chiarito attraverso delle interrogazioni parlamentari con il Ministro all'Istruzione e Università, Maria Cristina Messa. "Ho questo sentimento d'indignazione nel mio cuore ma ho anche una grande rabbia, un grande dispetto, perché dobbiamo smetterla di considerare i diritti delle persone come qualcosa di facoltativo". Sono passati quasi vent'anni dalla legge sugli standard e sui diritti di tutela e accessibilità, e il Presidente del l'UICI rivolge un accorato appello alle istituzioni. "Signora ministro, signor Presidente del CISIA, signori rettori delle 54 università, ricordiamoci e ricordatevi che avete a che fare, che abbiamo a che fare, con persone, non con oggetti che si spostano da una parte all'altra".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast