AstraZeneca, Puoti: state tranquilli

19 mar 2021

Il blocco era stato una misura di estrema cautela che deve tranquillizzare ulteriormente la popolazione. Ovviamente, un vaccino è una procedura medica che viene data a persone sane, per evitare una malattia. Le persone sane devono essere tutelate sia dal punto di vista della salute che da quello emotivo, per cui dovrebbe essere chiaro che questa è stata una misura cautelativa. Stiamo parlando di effetti collaterali comparsi in 18 casi su 20 milioni e di 7 casi sempre su 20 milioni. Una situazione estremamente rara. Non esiste atto medico senza un minimo rischio, anche un'aspirina o una medicina per il mal di testa comporta dei rischi, forse anche maggiori di quelli che stanno uscendo fuori per questo vaccino. La gente deve essere tranquilla: questa è stata una misura di ulteriore tutela delle persone. Negli ospedali c'è ancora una forte pressione. Com'è la situazione? È una situazione in cui ancora abbiamo una pressione. Il picco dei contagi in Lombardia, presumibilmente sta verificandosi in questi giorni. Noi sappiamo che quello che succede negli ospedali e nelle rianimazioni, viene fuori dopo circa 7-10 giorni dal picco dei contagi. Quindi noi attendiamo ancora 7-10 giorni di ulteriore salita dei ricoveri e dei ricoveri in rianimazione.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast