Attanasio, l'ambasciatore bocconiano per la pace

22 feb 2021

Luca Attanasio, 44 anni a maggio, era sposato con Zakia Seddiki, fondatrice e Presidente dell'associazione umanitaria Mamma Sofia, il cui Attanasio era Presidente onorario, una ONG a sostegno delle donne in Africa, padre di 3 bimbe, una grande e due gemelle piccole, con la moglie Zakia aveva ricevuto il premio internazionale Nassiriya per la pace, proprio per il lavoro con la ONG a sostegno delle donne in Africa, un brillante bocconiano con una missione di pace nel mondo, appena uscito dal prestigioso ateneo milanese con il massimo dei voti aveva scelto la carriera diplomatica, ricoprendo diversi incarichi prima di approdare nel 2017 a capo della missione a Kinshasa, nella Repubblica democratica del Congo, dove era stato riconfermato in qualità di ambasciatore straordinario plenipotenziario, i primi anni della carriera diplomatica nell'ambasciata italiana a Berna nel 2006, poi dal 2010 Console generale reggente a Casablanca, in Marocco. Una sosta a Roma, la Farnesina tra il 2013 e il 2015, poi di nuovo in Africa, consigliere dell'ambasciata italiana ad Abuja in Nigeria, nel 2017 l'incarico in Congo, riconfermato di recente, in una delle sue ultime interviste aveva detto in Congo parole come pace, salute, istruzione, sono un privilegio per pochissimi e oggi la Repubblica democratica del Congo è assetata di pace, dopo 3 guerre durate un ventennio.

pubblicità