Autogrill, presentato il nuovo Villoresi Ovest

16 dic 2020

C'era una volta un'astronave sul ciglio di una strada. Davanti, sfrecciava l'Italia che correva sull'asfalto verso il benessere sociale, spinta dal miracolo economico italiano di fine anni 50. Quell'astronave c'era una volta e c'è ancora. Riapre lungo la A8 all'autogrill Villoresi ovest, opera iconica dell'architettura italiana di quegli anni, costruito su progetto di Angelo Bianchetti e simbolo del rilancio economico e industriale del nostro Paese. Grazie a questa sua struttura imponente a triplo arco, la sua forma a tronco di cono, rappresenta un'icona che rimane impressa nella memoria, molto amata, è un simbolo proprio per il nuovo stile di vita degli italiani che a quel tempo, iniziavano a rimettersi in viaggio. Angelo Bianchetti cerca riferimenti guardando lontano, lontano agli Stati Uniti, alla cosidetta American Way of Life, lungo le Hallway americane. Non solo più in là nello spazio, ma anche nel tempo. Bianchetti si spinge oltre, immaginando un futuro le cui forme contaminano il suo progetto, un progetto oggi ripreso e aggiornato, peraltro in tempo di covid e lockdown, in un momento storico per il nostro Paese molto diverso da allora. Non ci siamo mai fermarsi. Abbiamo sempre continuato a dare servizio a chi viaggiava. Non dobbiamo fermarci, dobbiamo andare avanti, questa cosa finirà. E da questa idea del futuro siamo partiti forse dall'area più importante che c'è in Italia, sicuramente la più famosa, che è stata sulla copertina di di Lives nel 1958, abbiamo detto rimettiamola a posto e cominciamo a investire, un investimento molto importante. Dobbiamo dare un segnale che, questo 1958 era post guerra, era la fine di un periodo veramente terribile e noi vogliamo dare il segnale anche della fine di un periodo veramente molto difficile.

pubblicità