Bari, costretta a prostituirsi dal fidanzato anche incinta

05 nov 2021

Una studentessa poco più che 20enne, indotta a prostituirsi per mesi, anche dopo aver scoperto di essere incinta, da quello che lei riteneva il suo fidanzato e da due amici di quest'ultimo. Una sconcertante storia di degrado, ambientata come tante altre, purtroppo, nel mondo della droga. Sono quasi tutti tossicodipendenti infatti, i protagonisti della vicenda portato alla luce dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Bari, che hanno arrestato cinque persone: quattro per induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e una quinta per spaccio di droga. Tutto ha inizio, poco meno di un anno fa, con una denuncia di scomparsa presentata dalla madre della ragazza. L'allarme rientrerà il giorno successivo, ma i Carabinieri decidono, comunque, di andare avanti con le indagini, che sveleranno, ben presto, un quadro deprimente. La studentessa conviveva con tre ragazzi, con uno di loro si era illusa di avere una relazione sentimentale, che l'avrebbero più volte indotta a prostituirsi, contattando loro stessi, in rete i clienti. I guadagni venivano utilizzati per l'acquisto della droga, che serviva anche ad assoggettare, ulteriormente, la ragazza. I tre sfruttatori, che non si sarebbero fermati nemmeno dopo aver scoperto che la loro vittima fosse incinta, hanno 22, 25 e 33 anni e sono finiti in carcere, assieme ad un pregiudicato, che avrebbe fornito loro, spesso, la droga. Arresti domiciliari, invece, per il 61enne gestore di un B&B, in cui sarebbero avvenuti molti degli incontri.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast