Bernardo: avvio denuncia a chi ha diffuso mio audio privato

19 set 2021

Molto rumore per nulla. Ha esordito così il candidato Sindaco del centrodestra, Luca Bernardo, all'indomani del terremoto politico scatenato da un audio in cui diceva di ritirarsi se non fossero arrivati i soldi per la campagna elettorale. In una conferenza stampa convocata per fare chiarezza, Bernardo ha rassicurato sul ultimatum che aveva lanciato: resterà al suo posto, non se ne andrà e si sente pienamente supportato dalla sua coalizione. "Sono neofita della politica. Io non sono un politico e non voglio esserlo, non perché lo demonizzi ma perché arrivo dalla società del lavoro, arrivo dalla medicina, dalla scienza e io porto quella esperienza di medico e manager. E quello voglio portare all'interno di Milano, non perché solo voglia curare Milano, perché Milano fortunatamente si riesce a curare da sola per il lavoro che fanno tutti i cittadini tutti i giorni. Ma io voglio essere insieme a loro a fare questa cosa, cioè farla diventare più bella con quella visione e sogno fino al 2030". Il caso era esploso per un suo messaggio vocale inviato in una chat privata. Qui Bernardo si sfogava e diceva che se entro la fine della settimana non fossero arrivati i 50 mila euro a testa, da parte di tutti i partiti della coalizione, per andare avanti con la campagna elettorale se ne sarebbe andato. Immediata era arrivata la reazione dell'intero centrodestra che in una nota firmata da tutte le forze della coalizione aveva confermato il massimo impegno a sostegno della sua candidatura. Ora Bernardo darà mandato al suo legale per una denuncia perché non sa spiegarsi come quel messaggio privato sia potuto finire sui giornali. Il suo sfogo aveva però fatto discutere e non poco. Il Sindaco uscente e suo sfidante Giuseppe Sala aveva replicato dicendo che lui dai partiti non ha mai ricevuto un euro. I soldi adesso arriveranno, ha detto Bernardo. Il 3 e il 4 ottobre si vota per le amministrative a Milano, sono 13 i candidati aspiranti alla poltrona di Sindaco che si sfideranno tra loro per cercare di prendere il posto di Beppe Sala, anche lui in gara. Le liste totali sono 28.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast