Bimbo di due anni ucciso a Milano, sospetti sul padre

22 mag 2019

Un terribile delitto, un piccolo di 2 anni è stato ucciso a Milano, in zona San Siro e trovato dagli agenti della squadra mobile all'interno di un appartamento in periferia. Il bambino viveva qui, in via Ricciarelli, al numero 22, in questo stabile gestito dall'Aler, dove vivono molti stranieri, ma ci sono anche famiglie italiane. A dare l'allarme è stato il padre, un trentaquattrenne croato che ha chiamato la polizia dicendo, però, che il figlio stava male, ma quando gli agenti sono arrivati hanno trovato davanti ai loro occhi uno scenario ben diverso da quello descritto. Il piccolo era morto e sul suo corpo c'erano molti segni di percosse e di lividi. I piedini erano fasciati perché, probabilmente, il bambino era già stato ferito precedentemente. Solo la madre, che ha 5 figli ed è incinta del sesto, croata anche lei, era in casa. Il compagno no, è stato rintracciato solo in seguito dagli agenti, era fuggito. Tutti sospetti, da subito, si sono concentrati su di lui, Aljich Rhustic, che, quando è stato trovato, è stato fermato e portato in questura. “Una persona violenta” lo descrive un suo parente che dice di essere stato in passato aggredito proprio da lui, senza motivo. Le persone che abitano qui ci mostrano il degrado della zona e ci raccontano che molti di questi appartamenti sono occupati abusivamente. “Ci sono molte persone che occupano anche abusivamente questo luogo”. “Ogni giorno, quasi”. Ogni giorno. “Ogni giorno”. Qualcuno ha portato dei fiori bianchi per il piccolo che non c'è più.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.