Bimbo ritrovato, il racconto dei soccorritori

23 giu 2021

"Voglio aprire con la notizia che vi ho dato pochi minuti fa, Nicola il bimbo di due anni che era scomparso nel Mugello è stato ritrovato, è stato ritrovato vivo, questa è notizia di veramente pochissimi pochissimi minuti fa. Siamo collegati e lo ringrazio per questo con Walter Milan del Soccorso Alpino, grazie di essere con noi Milan ci da le primissime informazioni buongiorno." "Buongiorno a voi allora possiamo confermare il ritrovamento del bambino e anche dire che è in discrete se non buone condizioni di salute, è stato trovato a quanto pare per una serie di circostanze abbastanza fortunate, è stato trovato sembra da una persona civile che si trovava comunque nei pressi delle squadre di soccorso, immediatamente poi il bambino è stato visitato appunto dai sanitari del Soccorso Alpino e possiamo dire insomma che le condizioni sono buone, al momento è in volo un elicottero, l'elicottero Pegaso uno che recupererà il bambino e lo porterà poi in ospedale per alcuni accertamenti. Possiamo dire che siamo veramente molto felici dell'esito di questa ricerca, un esito che in parte poteva essere in qualche maniera insperato. Ho avuto modo di vedere delle immagini che mi hanno inoltrato da poco dal posto il bambino insomma era in una piccola scarpata, si lamentava, era cosciente e verosimilmente si è mosso in tutte queste ore di ricerca, forse anche spaventato proprio da tutta questa attività di ricerca, fra cani, elicotteri, squadre che provavano a cercarlo, è andata molto molto molto bene, siamo come intera comunità di soccorritori tutti molto contenti." "Ecco e mentre lei parla stiamo vedendo una foto insomma bella che ci riempie il cuore appunto i soccorritori con il bimbo in braccio ad un carabiniere insomma e vediamo che il bimbo è in buone condizioni e lei ce lo ha confermato insomma, al di là dello spavento delle tante ore passate da solo nei boschi insomma, però il bimbo sta bene." "Sì sì lo confermiamo verosimilmente verrà visitato in ospedale per accertamenti come prassi in questi casi, comunque insomma vedete anche voi le immagini, il bambino ha potuto abbracciare anche la sua mamma ed è circondato da veramente tanto affetto, ripeto le operazioni sono state molto complicate c'è stata una grandissima macchina dei soccorsi che si è attivata, sia da parte del Soccorso Alpino ma anche ovviamente dei Vigili del Fuoco, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, di un po' tutta quella rete che ormai abbiamo imparato purtroppo a conoscere molto bene e che si attiva nell'occasione delle grandi emergenze o delle emergenze per salvare le persone come questa." "Che é una macchina straordinaria, vi ha detto qualcosa il bimbo appena vi ha visto?" "No dalle prime informazioni insomma che ci hanno riportato, si lamentava il bambino per cui era sicuramente cosciente, chiamava la mamma appena ha visto un po' di attività attorno a lui appunto ha chiamato la mamma e poi è stato subito abbracciato dai soccorritori, coperto con questa copertina termica che voi vedete, pensate che insomma nonostante le temperature comunque il bambino ha passato sostanzialmente due notti all'aperto, possiamo dire in maniera adesso forse simpatica che sicuramente è un bambino con parecchie scorte, insomma si è mosso è arrivato a tre km pensate dall'abitazione verosimilmente come dicevamo si è mosso in tutte queste lunghe ore forse anche allontanandosi proprio dalle squadre di soccorso magari spaventato.".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast