Bimbo scomparso, sindaco Palazzuolo: ricerche continuano

23 giu 2021

"Allora subito gli aggiornamenti andiamo dal sindaco di Palazzuolo sul Senio Gian Piero Moschetti che ringrazio molto, salve sindaco buongiorno, allora ci da un po' di notizie, di aggiornamenti, qual è la situazione e le ricerche come stanno andando?" "Le ricerche sono ripartite via terra in questo momento, quasi mezz'ora fa diciamo, cominciamo con i cani molecolari che sono quelli che temono più interferenze poi con i cani generici i famosi cani da soccorso e poi con i volontari via terra, questo per evitare che ciascuna delle tre fasi diciamo si sovrapponga all'altra, rispettivamente quella dei cani." "Immagino che lei sia in contatto con i soccorritori sindaco per avere qualche qualche notizia, che tipo di ricostruzione hanno fatto in queste ultime ore sindaco?" "Noi in questo momento stiamo dirigendo i soccorritori perché questo è il nostro compito e noi stiamo cercando di capire dove può essere il bambino, le ricostruzioni diciamo di tipo, di altro tipo non spettano a noi noi siamo in questo momento organizzando le ricerche, è l'unica cosa che ci interessa." "Dove esattamente lo state cercando?" "E ci fosse un esattamente Dr.ssa noi lo stiamo cercando dappertutto, questa è un'area di vari km2 boscata dove i cacciatori di cinghiali hanno difficoltà ad entrare, quindi per darle la difficoltà, è un'area assolutamente quasi vergine dal punto di vista della presenza umana e quindi è un'area molto molto difficile e noi in un quest'area dobbiamo lavorare." "Senta ma non avete indizi, i soccorritori in particolare non hanno indizi, una pista per capire dove potrebbe essere andato, se c'è stata qualche traccia che è stata lasciata?" "Indizi ne abbiamo tantissimi però il problema è che bisogna trasformare degli indizi in una pista e quando parlo di pista parlo proprio di una pista fisica su un sentiero da seguire, questo è il nostro tema adesso." "Posso domandarle sindaco se può che tipo di indizi avete, cioè questo bambino si sarebbe allontanato innanzitutto da solo?" "Sì si è allontanato da solo ma questo vede mentre in un ambiente urbano è una cosa occasionale dal punto di vista nostro non lo è, non lo è perché qui in campagna i bambini a vedere le lucciole la notte ci vanno, noi siamo una comunità sparsa, noi abbiamo le le porte delle case aperte, non abbiamo questo tipo di problemi." "Quindi lei dice è particolarmente complicato insomma proprio per questa ragione." "E' assolutamente complicato". "I bambini vivono all'aria aperta lì ma da quello che avevo capito però io inizialmente era che il bambino fosse a letto quando è scomparso, cioè i genitori lo avevano lasciato a letto col fratellino invece no?" "Questo è quello che ci hanno detto a noi ma non le posso assicurare, questo noi siamo partiti da degli indumenti dei bambini che abbiamo dato ai cani molecolari." "Però i genitori hanno raccontato che era a letto col fratellino di quattro anni." "Questo è quello che ci hanno detto a noi certamente." "Quindi il bambino avrebbe sostanzialmente dovuto alzarsi da solo dal letto, lasciare casa, aprire la porta e andar fuori?" "Nel momento in cui apre la porta è già fuori da noi, sei già in quel bosco, il bosco è a un metro." "Senta sindaco, il rischio maggiore che cosa sono i cinghiali lì in quella zona il buio che cosa potrebbe essere?" "I rischi maggiori sono tanti rischi maggiori sono tanti e sono vari ma noi non glielo posso quantificare quale sia il rischio maggiore, certamente ci sono, noi abbiamo seguito varie ipotesi, quella della fauna selvatica è una delle tante." "Chiaro senta ma da quante ore esattamente è scomparso cioè dalla sera dell'altro ieri?" "Così mi dicono noi abbiamo iniziato le ricerche ieri mattina alle nove." "Ecco rispetto alla scomparsa le voglio chiedere solo questo, i genitori quand'è che hanno dato l'allarme, cioè se fosse scomparso?" "Questo non lo so a noi l'allarme è pervenuto alle ore nove." "Alle nove della sera?" "Della mattina l'allarme a noi è pervenuto." "Quindi se è vero che era a letto alle 21 probabilmente anche 12 ore dopo rispetto a." "Questo non lo posso confermare le posso dire quando è arrivato l'allarme a noi." "Senta l'ultima domanda sindaco perché poi capisco anche la prudenza e soprattutto il riserbo in questo momento particolarmente delicato, un bambino di due anni di neppure due anni dove può andare in poco tempo, cioè si può allontanare verso dove, cioè ci sono strade dove può finire?" "A 500 m l'ora in dieci ore fa cinque km." "Quindi potrebbe aver cambiato addirittura il paese?" "No perché noi siamo 100 km2, ma può essere andato lontano, la devo salutare che devo far partire una squadra." "La lascio andare grazie sindaco buon lavoro." "Grazie infinite a disposizione arrivederci." "Grazie.".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast