Bonaccini: scuole chiuse in Emilia, Lombardia, Veneto

29 feb 2020

Noi abbiamo bisogno intanto, per le misure economiche, di fare un pacchetto di proposte da concordare con il Governo e mi auguro vengano ascoltate e spero anche il più possibile accettate, che permettano di affrontare un tema drammatico per il Paese. Prima, ovviamente, la salute: la salute viene prima di tutto e dobbiamo combattere il primo dato economico e combattere la percezione che vi sia un dramma, che riguarda il tema della salute, della paura per i cittadini e quindi i primi provvedimenti devono necessariamente essere stati ed essere, come ad esempio la proroga per una settimana della chiusura delle scuole in Emilia Romagna, Veneto e Lombardia. Così ci siamo detti poco fa, perché i dati, diciamo così, del comitato tecnico-scientifico nazionale hanno consigliato al Governo e quindi alle nostre Regioni di proseguire almeno un'altra settimana, nella sospensione e chiusura di tutte le attività, chiamiamole didattiche, scolastiche, che vanno dagli asili nido fino alle università. Si vedrà se qualche altra Regione, magari qualcuna confinante, vorrà, potrà rientrare in quel provvedimento, ma certamente Emilia Romagna, Lombardia e Veneto.

pubblicità