Brescia, parte la sperimentazione del tampone salivare

18 mag 2021

Facile come succhiare un lecca lecca. Dopo l'approvazione del Ministero della Salute, che ha equiparato il test salivare molecolare a quello naso-faringeo, si passa ora alla sperimentazione organizzativa. concretamente: come avviare nelle scuole, lo screening reso più semplice dal tampone auto-somministrato e per questo, si parte dalle scuole dell'infanzia, per poi procedere in quelle primarie e così via. "Di facile praticità, quindi è un tampone che richiede, esclusivamente, la messa in bocca del tamponcino, un minuto, quindi i tempi sono assolutamente ridotti. È un tampone molecolare, per cui l'analisi che viene fatto il laboratorio è un'analisi assolutamente rigorosa. Per cui è equiparato, nel suo risultato, al tampone molecolare naso-faringeo". Il tampone va tenuto in bocca un minuto, poi rimesso nel suo contenitore e quindi inviato al laboratorio, dove verrà processato come un normale tampone molecolare. "Esistono delle varianti nella processazione del tampone, limitatamente al fatto che venga raccolto un tampone di questa tipologia, oppure il tampone a secco. Le diverse aziende produttrici dei kit che usiamo comunemente nei laboratori, hanno affinato, marcato CAVD, dei test che ci permettono di processarli, analogamente come i tamponi molecolari naso-faringei". Il tampone salivare molecolare, potrà essere usato nelle scuole, nelle RSA, nelle comunità, nelle carceri, insomma, in tutti quei luoghi che necessitano di monitoraggio costante e che in questo modo potranno individuare eventuali casi di positività rapidamente.

pubblicità
pubblicità