Brusaferro (Iss): intervenire per rallentare diffusione

05 nov 2020

Quello che cogliamo l'occasione durante questa conferenza stampa per illustrare un poco e condividere, è la storia che gli strumenti che stanno accompagnando questa fase dell'epidemia nel suo monitoraggio e negli interventi per la sua evoluzione. La prima considerazione, come vedete, è un po' una costellazione di tipo epidemiologico. Ci dice in qualche modo come nelle diverse fasi ci comportiamo. C'è stata una prima fase in cui abbiamo modellato la curva, c'è stata una seconda fase in cui la curva è stata decrescente ed è rimasta decrescente per molto tempo di transizione e poi ci sono le fasi successive, in cui sostanzialmente si prevede di raggiungere l'immunità, sono le fasi che ci aspettano nel futuro. Oggi siamo alla fase di transizione e rimodulazione, nelle fasi in cui ci sono delle ricrescite su cui bisogna intervenire per controllare la diffusione, riportandola a valori più controllabili e velocità più controllata in modo tale da poter affrontare i prossimi mesi, in attesa di potersi collocare in quella che è la fase 3.

pubblicità