Campania feste vietate: protesta Confcommercio

21 dic 2021

"Eravamo non nel pieno del lavoro ma certamente al lavoro dopo tanto tempo di sofferenza ed eravamo tutti quanti in regola e tra l'altro con un incentivo alla campagna di vaccinazione nei giovani proprio perché avevano il desiderio di vedere le nostre strutture e di partecipare ai nostri eventi". "Luci spente e locali vuoti, il Presidente della Regione De Luca, vista la situazione di pandemia, ha vietato tutte le feste nei locali da ballo. Sono possibili solo eventi in forma statica, con posti a sedere". "Le disdette che sono arrivate sono praticamente quasi il 70% rispetto agli eventi del Natale e del Capodanno". La decisione è stata presa, ha detto il presidente, per l'aumento dei contagi, soprattutto nelle fasce più giovani di età. "Anche se poi diciamo i contagi in qualche modo, questa regola è come se criminalizzasse soltanto il nostro settore, perché non è certamente un dato di fatto che i contagi avvengono all'interno delle discoteche, certamente non ci possiamo sentire definiti come degli untori rispetto al Covid ma soprattutto perché questa restrizione, questo blocco, non è che non consenta agli altri ragazzi, ai giovani, insomma di muoversi e di organizzarsi altrove. Ci saranno comunque degli assembramenti, ci sarà comunque la pericolosità del contagio, tutto questo in luoghi assolutamente incontrollati. E poi ci sarebbe da aprire una parentesi su tutto quello che chiaramente è illegale, su tutti coloro che si stanno sostituendo all'attività delle discoteche vedendo le discoteche chiuse, e su tutti coloro che non hanno le licenze necessarie per poter fare quello che fa una discoteca". I gestori stanno per presentare un ricorso al TAR.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA