Caserta, multinazionale licenzia in piena epidemia, proteste

27 mag 2020

Sciopero a oltranza e presidio permanente in fabbrica. E' quello che hanno deciso i 190 lavoratori che si sono trovati tra le mani una lettera di licenziamento in piena emergenza covid. Si tratta della Jabil di Marcianise, provincia di Caserta, multinazionale che, nonostante il divieto di licenziare in questo periodo particolare per l'Italia ha proceduto comunque utilizzando solo una parte degli ammortizzatori sociali, messi a disposizione dal Governo. E ha interrotto le trattative, diffondendo un comunicato stampa difendendo la legittimità della propria scelta. Sono stato licenziato e il paradosso, insieme a moglie che lavoriamo tutti e due qua. Quindi ci troviamo praticamente senza reddito, completamente. Stanno scatenando la guerra tra i 190 che teoricamente sono stati individuati e marchiati dal loro punto di vista contro i 350 che si sentono salvi. Questo è poco ma sicuro. Nonostante ciò, stiamo cercando di collaborare e di mantenerci uniti, anche perché è abbastanza chiaro che questo è soltanto l'inizio di un processo che vede la delocalizzazione completa e il ritiro di Jabil dal territorio. La condizione posta per dare un po' di tempo in più per una ricollocazione degli esuberi era un sì preventivo dei sindacati ai licenziamenti a fine agosto, tra pochi mesi. Lo sconcerto degli operai e dei sindacati è molto, la paura è che questo sia l'inizio di un disimpegno lampo in un territorio, quello campano ormai deserto industriale. Visto che ci sta la possibilità di continuare con i progetti di reimpiego noi chiediamo che vengano ritirati i licenziamenti e che l'azienda utilizza la cassa integrazione per portare avanti questi progetti di reimpiego. Perché anche davanti ai ministeri dello sviluppo economico e del lavoro, ci è stata la conferma che ci sono delle società che potrebbero prendere i lavoratori in esubero. Jabil per come si sta comportando sta compromettendo tutto il sito di Marcianise. Mandare in questo modo, 190 lettere di licenziamento significa dare un ulteriore colpo questo territorio. A pochi chilometri da qui c'è lo stabilimento Whirpool altra multinazionale che a breve andrà via.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.