Casi covid a scuola, le nuove regole per la quarantena

09 nov 2021

L'avvio delle nuove regole sulla quarantena a scuola puntano a ridurre al minimo il ricorso alla didattica a distanza. Sulla carta la quarantena scatta solamente se ci sono più di tre positivi in classe. Fino ad oggi bastava che un solo alunno risultasse positivo per mettere tutta la classe in quarantena. La nuova circolare del Ministero della Salute stabilisce invece che se c'è un positivo ma tutti gli altri compagni e professori sono negativi, solo questo rimane a casa. Se i positivi sono due vanno a casa i non vaccinati, se sono tre scatta la DAD per almeno 7 giorni, 10 per i non vaccinati. "La percentuale delle classi in quarantena è davvero residuale, bassissima, per cui la situazione è decisamente sotto controllo. Certo, ci sono alcuni casi e anche il fisiologico, però diciamo che sia le misure di sicurezza che, come diceva bene lei, la vaccinazione per fortuna ci sta permettendo di proseguire l'anno come avevamo sperato e lavorato affinché potesse essere così, in presenza". In realtà però le nuove regole rischiano di non tener conto dei tempi di risposta, considerando che ci vorranno comunque 24-48 ore per fare l'esame e avere i risultati, e alcuni degli studenti saranno comunque a casa, uno o due giorni. I tempi di risposta delle Asl variano da regione a regione, restano le perplessità manifestate all'associazione dei presidi, che adesso si trovano ad applicare le nuove indicazioni intanto su come fare i tamponi.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast