Caso Vannini, 14 anni a Ciontoli, 9 ai familiari

30 set 2020

Questa battaglia contro i Ciontoli e oggi finalmente dopo più di 5 anni siamo riusciti ad ottenere quella giustizia che aspettavamo. Marina Vannini ha il fiato corto per l'emozione, perché ad oltre 5 anni dalla morte di suo figlio Marco, ucciso da un proiettile calibro 9, esploso dalla Beretta di Antonio Ciontoli, la Corte d'Assise d'appello lo ha condannato a 14 anni per omicidio volontario e 9 anni e 4 mesi per concorso anomalo in omicidio volontario la moglie Maria Pezzillo e i figli Federico e Martina all'epoca fidanzata di Marco. Oggi, sulla scia di quello delle indicazioni della Cassazione è stato confermato, è stato confermato l'omicidio volontario per tutti. Questo è quello che ci deve interessare. Marco, scrive la Cassazione nelle motivazioni della sentenza con cui ha rinviato ad un nuovo processo, è morto sia in conseguenza delle lesioni provocate, sia per la mancanza di soccorsi addirittura ostacolati. Ed è proprio sulla gestione di quanto accaduto dopo lo sparo è incentrata l'intera vicenda giudiziaria, sui comportamenti di una famiglia che per 110 minuti non fece nulla per provare a salvare Marco, se non troppo tardi. Volevo soltanto la giustizia, all'inizio volevo giustizia e verità per Marco, però purtroppo quella verità se l'è portata dietro Marco. Sono stati lunghi 5 anni, però finalmente la giustizia è arrivata. Certo non è finita del tutto, i difensori della famiglia Ciontoli presenteranno ricorso in Cassazione, ma già da oggi per Marina e Valerio Vannini qualcosa è cambiato. Da domani cosa farò? Inizierò a vivere il mio lutto, più serena. Ormai è basata solo sui ricordi, sulle illusioni, Marco merita il rispetto che gli hanno tolto tutti gli altri.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.