Centrale telefonica per assistere chi è in isolamento a casa

29 nov 2020

Salve signora la chiamo dalla centrale di monitoraggio clinico dell'Ares 118, sono l'infermiera che oggi si occupa del suo monitoraggio insomma, volevamo sapere come andava la situazione. Se aveva sintomo nuovo, se comunque era asintomatica come ci aveva riferito ieri. sono circa 80.000 pazienti positivi al covid in isolamento domiciliare nel Lazio. A loro è dedicato un call center, un servizio di monitoraggio clinico. I contatti ci vengono forniti dalle ASL di appartenenza dei cittadini positivi. Siamo arrivati a seguire anche 300 pazienti. Vengono contattati uno ad uno, anche più volte al giorno. Col monitoraggio clinico ci facciamo carico di pazienti quindi più fragili, spesso sono presenti con diverse comorbidità: quindi età oltre i 60 anni, quindi parliamo di ipertensione, parliamo di diabete. Tra le due aree operative, quella del numero verde 800 118 800, attivo già da febbraio che è il numero informativo sul covid19 che riceve circa 2500 chiamate al giorno, e questo nuovo servizio, lavorano una cinquantina di operatori tra medici e infermieri che a breve dovrebbero diventare 70. Un call center che è un modo per tenere sotto controllo la progressione del virus, un punto di incontro per chi la malattie ce l'ha, ma non ha bisogno di ricovero e per farli sentire meno solo e più forti. Questo servizio ha risposto a un bisogno assistenziale che sentiamo forte che è quello di non sentirsi abbandonati dal sistema sanitario regionale.

pubblicità