Cerciello, gli inquirenti: il ruolo di Natale dominante

07 set 2019

Il 16 settembre il riesame deciderà sul ricorso di Gabriel Natale Hjorth. Il diciannovenne americano in carcere con Finnegan Lee Elder per aver ucciso Mario Cerciello Rega. Dalle carte depositate emergono nuovi dettagli. "Un granitico quadro indiziario", scrive il nucleo investigativo dei carabinieri nelle 210 pagine di informativa e proprio Natale sarebbe il più carismatico tra i due, quello che avrebbe pianificato nei minimi dettagli tutte le fasi della condotta delittuosa. Non è stato lui a colpire Mario col pugnale da marines le 11 coltellate le ha inferte l'amico, ma per gli inquirenti appunto il suo ruolo dominante, emergerebbe da più elementi. Natale conosce l'italiano ed è lui che prima contatta Brugiatelli l'intermediario col pusher per cercare droga, poi gli dà appuntamento al telefono per restituirgli lo zaino in cambio di soldi e cocaina, intimandogli di presentarsi solo. e non è tutto. Eccolo, nelle immagini di sicurezza dell'Hotel, mentre esce un'ora prima del delitto per un sopralluogo nell'area in cui tutto accadrà. ha già spostato la zona dell'incontro, da Trastevere a Prati, forse proprio per poter scegliere meglio dove vedersi. Controlla le telecamere e le luci e per lo scambio sceglie il punto più buio e isolato, poi con Finn si apposta dietro un'auto e lo fa abbassare quando scorge la macchina dei Carabinieri. E' proprio lui che porta in spalla lo zaino di Brugiatelli al rientro in albergo è a petto nudo, una delle serie più calde di questa torrida estate. E ciononostante, i giovani si cambiano e indossano due felpe prima di uscire. per camuffarsi, secondo chi indaga, perché sanno che potrebbero imbattersi nelle forze dell'ordine. Per la difesa è ancora tutto da chiarire, a partire dalle dichiarazioni di Varriale, il collega in servizio con Rega, piene di contraddizioni. Emerge, per esempio, solo ora che anche lui era disarmato e intanto i legali del reo confesso Elder hanno ritirato la richiesta di scarcerazione. In attesa di acquisire ulteriori elementi mancanti.

pubblicità