Cervina, dopo affollamenti chiusi impianti sci dal Dpcm

25 ott 2020

Complici super promozioni skipass lanciati a ottobre per compensare la chiusura anticipata della scorsa stagione. Una bella giornata di sole e piste innevate. Ma questo è quello che è accaduto nella prima giornata d'apertura degli impianti di Cervinia. Immagini che raccontano di code, assembramenti, affollamento fuori controllo davanti agli impianti di risalita della meta sciistica tra le più ambite della Val d'Aosta. Tutto quando la curva del contagio nazionale indica il primato della regione nel numero dei contagiati, 450 su 100mila abitanti. Le immagini e i video hanno scatenato dure polemiche social e hanno spinto i virologi a chiedere un immediato intervento. Intervento che non è tardato, infatti, nel Dpcm, fresco di firma: è prevista insieme alla chiusura di piscine e palestre anche quella degli impianti sciistici. A nulla sono valse le rassicurazioni della Cervino SpA, che spiegava come l'istantanea riportava un assembramento circoscritto durato fino alle 10 del mattino. Da oggi tutte le funivie e gli impianti di risalita che tanto hanno spaventato i virologi per l'assembramento, resteranno chiuse per decisione del Presidente del Consiglio dei ministri fino a nuovo ordine.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.