Coniugi uccisi nel Ferrarese, un patto da 1000 euro

13 gen 2017

“Conoscevo l’amico, più che altro. Siamo sconvolti. Siamo tutti agitati, insomma. Non ci aspettavamo una cosa del genere”. “Non riesco a farmi il concetto che un figlio possa arrivare a tanto”. Lo sgomento, l’incredulità di un paese in cui ci si conosce tutti. Pontelagorino, mille abitanti, si interroga su un delitto tanto feroce quanto inspiegabile. “Con le violenze che succedono in continuazione, uno si aspettava un altro movente, non questo di sicuro”. Nella loro villetta, i due coniugi massacrati a colpi di ascia sono stati aggrediti nel sonno. Per ammazzarli, il figlio sedicenne ha stretto un patto con l’amico di un anno più grande: 80 euro subito e la promessa di altri 1.000 dopo l’omicidio. Le impronte delle scarpe del diciassettenne: sono state repertate delle chiazze di sangue e sul letto, dove sarebbe salito per sferrare con più violenza i colpi, dall’alto verso il basso. I due ragazzini avrebbero voluto gettare i corpi in un canale. Poi però hanno deciso di inscenare un assalto nell’abitazione, una rapina finita male. Dopo il delitto, all’alba, hanno giocato alla playstation prima di dare l’allarme e recitare la loro parte con gli inquirenti. Sono crollati dopo una notte di interrogatorio. All’origine della mattanza, i dissapori familiari. Riccardo si sentiva oppresso dai genitori. L’ultima lite sui voti scolastici. Nunzia Di Gianni e Salvatore Vincelli erano conosciuti e stimati, gestivano un ristorante. Una famiglia normale, come tante, racconta il parroco: “Brave persone che lavorano, venivano anche a messa ogni tanto a chiedere qualche intenzione per i propri familiari, conoscevo anche i ragazzi. Però dopo la Cresima non ho più potuto seguirli. Se non si lavora sull’educazione dei ragazzi, che non è soltanto della famiglia ma di tutti gli enti educativi presenti… È la comunità intera che deve diventare educante nei confronti dei giovani. Se si lasciano soli, senza regole, senza niente, è possibile tutto”. I due giovani assassini restano in cella, nel carcere minorile di Bologna.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast