Milano, frode e truffa sui contributi Covid: 21 arresti

20 apr 2021

"È il frutto di un'attività investigativa durata oltre 2 anni". Così sono scattati 21 arresti in Lombardia, con accuse che vanno dall'associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale, truffa ai danni di istituti di credito e truffa sui finanziamenti e contributi pubblici per il Covid. La geografia dell'inganno spaziava in sei regioni: Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Abruzzo e Calabria. 58 indagati in tutto. Sequestrati beni per un valore di circa 40 milioni di euro. "Il sistema illecito, ben collaudato e ormai operante da diverso tempo, consisteva nella creazione di una serie di società nuove le quali, per circa 2 anni, emettevano e ricevevano fatture false da altre società facenti parte del sistema associativo". Nel corso del blitz della finanza di Monza sono stati trovati un'arma risultata rubata e orologi di lusso.

pubblicità
pubblicità