Coronavirus: 2 cinesi infetti in isolamento allo Spallanzani

31 gen 2020

Buongiorno Moreno. Due cinesi, marito e moglie di 66 e 67 anni, ricoverati in isolamento allo Spallanzani sono in buone condizioni di salute. E questo, ha detto il direttore scientifico dell'ospedale Giuseppe Ippolito, ci fa pensare che non ci siano persone esposte. La stanza dell'albergo, che si trova nel centro di Roma, dove alloggiavano marito e moglie, è stata sigillata per consentire all'ASL di effettuare la decontaminazione, mentre è stata già avviata la sorveglianza sanitaria sulle persone venute in contatto con la coppia. Ieri sera qui allo Spallanzani a bordo di un pullman sono arrivati alcuni turisti cinesi giunti in Italia con lo stesso tour operator della coppia. Al momento tutti, anche il personale dell'albergo, risultano asintomatici e non destano preoccupazione. La coppia di cinesi è arrivata in Italia il 23 gennaio all'aeroporto di Milano Malpensa assieme a un gruppo di turisti connazionali ed è possibile che abbiano effettuato delle tappe intermedie prima di arrivare a Roma. Sono in corso ora delle verifiche sul tragitto. Marito e moglie arrivano dalla provincia di Wuhan, l'area della Cina focolaio del coronavirus. Ieri in conferenza stampa il Premier Giuseppe Conte ha reso noto che il traffico aereo da e per la Cina è stato sospeso. Alla conferenza stampa c'era anche il direttore scientifico dello Spallanzani, Giuseppe Ippolito. Ascoltiamo che cosa ha detto. “I due pazienti sono stati immediatamente ricoverati, posti in isolamento, sono in buone condizioni e la tempestività dell'intervento ci fa pensare che non ci siano persone esposte , perché, come sapete, di norma l'infezione si trasmette dopo la comparsa dei sintomi, e quindi appena sono comparsi i sintomi i pazienti sono stati resi in isolamento e quindi protetti. È stata fatta la diagnosi, la diagnosi è stata verificata, quindi questo ci fa essere abbastanza tranquilli”.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.