Coronavirus, 40mila controlli ogni giorno a Fiumicino

11 feb 2020

40000 controlli al giorno alla velocità di due secondi ciascuno. Tutti i passeggeri in arrivo a Fiumicino devono passare sotto questi termo scanner. Abbiamo iniziato con 11 termo scanner il primo giorno, 4 a Ciampino e poi progressivamente li abbiamo aumentati fino a un totale di 20 che in questo momento sono in operazione sui due scali. Devo dire che non registriamo nessun tipo di attese e nessun tipo di ritardo. Questo è particolarmente apprezzato dai passeggeri, unitamente al fatto che l'azione di controllo in questo momento è ritenuta più che opportuna dal pubblico che frequenta i nostri aeroporti. Da oggi per i passeggeri in transito a Roma il Ministero ha previsto che il controllo sia fatto allo scalo di destinazione finale. Il presidio del personale sanitario predisposto dal Ministero della Salute è presente 24 ore su 24 Fiumicino. Qui nessun caso è stato segnalato finora. Una trentina i passeggeri fermati al giorno. Solo nell'aeroporto di Fiumicino controlliamo all'incirca 40000 passeggeri al giorno, perché è questa la media delle persone che transitano in questo aeroporto. Questo controllo è iniziato ormai da diversi giorni, siamo stati i primi in Europa ad attivare questi controlli, questo cordone sanitario. In media 30, 40 persone vengono fermate per ipertermia, perché hanno la temperatura elevata. Fino ad ora non abbiamo trovato nessun caso sospetto. Prima dell'eventuale ricovero secondo quanto prevede il protocollo ministeriale il medico telefona al collega di guardia allo Spallanzani per vedere se ci sono le eventuali condizioni per un trasferimento.

pubblicità