Coronavirus Bari, rabbia ed esasperazione tra i commercianti

27 mar 2020

Siamo nel centro di Bari, due donne chiedono di poter entrare in una banca chiusa al pubblico, come quasi tutto in questi giorni. Un altro cellulare riprende tutto da un balcone e nell'inquadratura entrano anche un uomo e due poliziotti. Quelle che seguono sono scene di esasperazione, scandite da urla, e gestirà di rabbia. Sembra di capire si tratti di piccoli commercianti rimasti senza lavoro e quindi senza soldi. Gli agenti provano a calmarli, ma loro non si rassegnano all'idea di non poter parlare con qualcuno all'interno della banca di cui, evidentemente, sono clienti. Poi sulla scena irrompe un altro cittadino, porge di soldi alla coppia e va via. Nei mercati rionali non siamo ancora all'esasperazione ma un minimo di tensione inizia a manifestarsi tra i commercianti che temono di perdere il loro lavoro. Qualcuno, ieri, se l'è presa con i Vigili Urbani, rei di contingentare gli ingressi e tenere lontani, a loro dire, i clienti. Un episodio che ha mandato su tutte le furie il sindaco Decaro. Non vi permettete più di maltrattare i Vigili Urbani. Non va bene. Dovete chiedere scusa ai Vigili Urbani, stanno qua a fare il lavoro loro.

pubblicità