Coronavirus Brescia, don Marco e i funerali in videochiamata

09 apr 2020

Le bare impilate nel tempio crematorio di Brescia non hanno mai smesso di arrivare in queste ultime settimane. Il termometro dell'emergenza per i bresciani è qui. Quelle in attesa sono 70; arrivano solo dalla città. Dall'inizio dell'emergenza l'unico forno crematorio bresciano ha escluso i feretri della provincia per l'impossibilità di gestione. Prima dell'emergenza si cremavano 12 feretri al giorno e arrivavano da tutta la vasta provincia; oggi solo con la città se ne gestisce il doppio. Nessun funerale, come è stato disposto dal Governo. Solo una benedizione senza parenti. Un compito gravoso anche per quei parroci che si trovano a dare l'estremo saluto anche a 18 deceduti al giorno. “Quando ti ritrovi a seppellire così tanti morti sembra che la morte ti tiri giù, ti trascina, anche da prete. E allora io ho deciso di fare una cosa molto semplice: di dire di no alla morte e di fare qualcosa più per la speranza che potevamo creare come comunità. Avevo chiesto alla mia gente di mandarmi pensieri, ai bambini ho chiesto i disegni, le foto che fanno in famiglia. Domenica a Pasqua riempirò tutta la chiesa dei loro disegni, perché la messa sia anche loro”. Don Marco deve fare i conti tutti i giorni con i decessi per Covid, e non solo per i suoi parrocchiani. Si è organizzato per far partecipare con una videochiamata i parenti al momento dell'addio. Non allevia il dolore, ci racconta don Marco, ma restituisce un po' di umanità al distacco. “Per capire la potenza della speranza, questo me l'ha fatto un bambino speciale della nostra comunità, a cui ho chiesto: Pietro, mi serve per tirarmi su, mandami un disegno bello. Mi ha mandato questa mucca che supera e vola in cielo. Lo guardo dieci secondi e mi passa tutto. Buona Pasqua”.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.