Coronavirus, controlli con termoscanner a Fiumicino

05 feb 2020

Da ieri sera qui a Fiumicino che, lo ricordiamo, è stato uno dei primi aeroporti che ha adottato questa procedura dei thermal scanner, ce ne sono 11 di thermal scanner, qui sono state create 3 aree dedicate proprio al passaggio. In realtà la procedura, Tonia, è molto semplice, anche piuttosto veloce: qualsiasi passeggero in arrivo da tutti i voli internazionali, e da ieri sera anche dai voli nazionali, passa in queste aree dedicate, c'è un passaggio, ci si ferma davanti ad una postazione, una qualsiasi telecamera inquadra, in quel momento, il passeggero, immediatamente viene trasmessa a a dei device, delle specie di iPad, l'immagine della persona e viene immediatamente rilevata temperatura. Qualora ci sia un'allerta di una temperatura di una piccola febbre, piccola o grande che sia, la luce del thermal scanner diventa rossa e in quel momento, lo sappiamo, abbiamo imparato ad apprendere, insomma qual è la procedura, in quel momento esatto sappiamo che a Fiumicino ci sono quattrocento volontari della Croce Rossa, c'è una Camera di Biocontenimento pronta perché qualora ci sia qualche allarme la persona viene immediatamente isolata, messa nella Camera di Biocontenimento, dove sappiamo che diventa come se fosse una camera stagna e viene portato poi allo Spallanzani e da lì inizia poi tutta la procedura che ben conosciamo. Questo è quello che accade a Fiumicino in queste ore. C'è stato, quindi, evidentemente, come dicevi anche tu Tonia, come diceva Pina, un livello in più, è scattato un livello più di allerta, di precauzione in più. Fino ad ora non abbiamo avuto contezza, né dall'Aeroporto di Fiumicino, né dal Ministero della Salute, di eventuali casi segnalati, insomma però adesso i controlli procedono, sono delle procedure snelle, quest'alta tecnologia è in grado di rilevare immediatamente la temperatura. Questo, insomma, per cercare di contenere quella che può essere una precauzione in più in vista delle notizie che arrivano. Ricordiamo e ribadiamo: da ieri sera, da ieri pomeriggio, il controllo è stato esteso anche a tutti i passeggeri in arrivo dai voli nazionali.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.