Coronavirus, donna milanese già positiva nel novembre 2019

11 gen 2021

In piena pandemia nel 2020 abbiamo visto tanti in clinica dermatologica a Milano tanti malati di covid conclamati con lesioni cutanee e quindi si è arrivato a stabilire migliore che un paziente con covid che può essere intubato anche in terapia domiciliare nel 5/10 % ha manifestazioni cutanee e a questo punto ho cercato nell'archivio retrospettivamente nelll'archivio istologico nostro di biopsie eseguite nel 2019 che potessero avere dei caratteri istologici simili a quelle che poi noi vediamo tuttora nel 2020, ho trovato una decina di casi, li ho screenati e poi in uno di questi, insieme agli altri colleghi dell'istituto oncologico europeo e centro diagnostico italiano, cioè Barberis e Fellegara, loro hanno utilizzato delle tecniche particolari sul tessuto, qua vediamo questi spot rossi, questi puntini rossi, sono le presenze di residui di RNA di SarsCov2 nelle ghiandole Sudoripare di questa paziente del 2019.

pubblicità
pubblicità