Coronavirus, Fondi prima zona rossa nel Lazio

20 mar 2020

E ora anche il Lazio ha la sua prima zona rossa, Fondi è blindata, è vietato uscire ed entrare nel Comune in provincia di Latina. Quarantasette casi positivi al nuovo coronavirus, 600 persone in quarantena in una comunità che conta 39.000 abitanti e dove ha sede il principale mercato ortofrutticolo all'ingrosso della Regione che da ora resta aperto dalle ore 5:00 alle ore 14:00, verrà sanificato nei due giorni di chiusura ed il cui accesso è presidiato dall'Esercito. Sospese le attività degli uffici pubblici, ad eccezione dei servizi essenziali e di pubblica utilità. Stop a tutte le imprese e alle fabbriche private, esclusi: supermercati, farmacie, bancomat e raccolta dei rifiuti. È il coprifuoco. L'Assessore Regionale alla Sanità del Lazio, D'Amato, si aspetta un ulteriore aumento dei casi nei prossimi giorni. Non più tardi di giovedì ha avuto modo di dire: “Siamo in guerra”. Per questo sono stati predisposti 5 ospedali Covid per un totale di 1.000 posti in più solamente per Roma. A Grottaferrata, vicino Roma, sono stati isolati due istituti di suore per 59 casi positivi. Qui allo Spallanzani, invece, stanno arrivando i nuovi medici specializzandi e infermieri che incrementeranno l'organico, un'iniezione di personale resasi necessaria per far fronte ad una situazione che, se nel Lazio non è ancora drammatica come nel nord Italia, di sicuro, con il passare dei giorni, peggiorerà. Un bel po', almeno 300. Avete appena ritirato il camice? Sì, adesso firmiamo il contratto e e poi siamo operativi. Occorre l'aiuto di tutti, dobbiamo impegnarci tutti a restare a casa. Da oggi i negozi, qui nel Lazio, resteranno aperti dalle ore 8:30 alle ore 19:30 dal lunedì al venerdì e dalle ore 8:00 alle ore 15:00 il sabato e la domenica. Sono esclusi: le farmacie, i benzinai e le edicole. Sugli oltre 27.000 controlli fatti dalla Polizia Municipale di Roma Capitale, sono stati appena una trentina i 3 aggressori denunciati. L'aiuto di tutti significa anche quello di una cooperativa di radiotaxi che da lunedì offrirà un servizio gratuito agli anziani che hanno bisogno di farmaci, andranno i tassisti a prenderli in farmacia per poi consegnarli direttamente a domicilio, evitando così di far uscire persone già fragili.

pubblicità