Coronavirus, la moda vuole ripartire

16 apr 2020

Gli arcobaleni scolpiscono al sole, 130000 lavoratori della moda in Toscana sono a casa per decreto. Questo è il più importante distretto della pelletteria in Europa e vale il 30% del Pil di questa regione, Se avete una borseetta di lusso, ci sono molte possibilità che questa sia stata progettata e realizzata qui a Scandicci. C'è stato già un incontro con diverse amministrazioni, le associazioni di categoria e le grandi griffe, a cui ha partecipato anche il sindaco. La ripresa è fondamentale per la sicurezza sociale di questo paese, è il primo supporto alla alla ripartenza, ovviamente, una ripresa in sicurezza, ma ci sono le condizioni e le aziende sono già pronte. Andiamo a vedere, la "idee partners" è un'azienda della filiera con un centinaio di dipendenti, arrivano qui i disegni dei big del lusso ed escono i prototipi. Dopo il DPCM del 10 aprile alcuni dipendenti sono rientrati, sono quelli che si occupano del packaging e poi delle spedizioni, dato che tutto era stato abbandonato sugli scaffali. Il bancone prima se lo dividevano due operatori. Abbiamo una parte dell'attività logistica in funzione sia in spedizione che ricezione, anche se ovviamente è molto, molto limitato e stiamo preparando la famosa fase 2 quindi posizionamento dei banchi di lavoro delle macchine perché abbiamo rivoluzionato completamente sia le fasi di accesso e di uscita ai locali che tutta l'implementazione, diciamo del nostro protocollo sicurezza. Quello che è importante sapere è che oltre il 95% di questi prodotti è destinato all'estero verso mercati che oggi non sono tutti chiusi e che la moda ha tempi molto dilatati, il campionario di oggi va nei negozi fisici e online tra 6 mesi, il conto quindi si paga nel tempo. Come l'attività di semina nell'agricoltura, c'è l'attività di raccolto, ma se non si è seminato prima c'è ben poco da raccogliere. Se l'Italia non riesce a dare la risposta alla domanda di questo tipo di prodotti, ci sono altri sistemi, Spagna, Turchia ed Europa dell'est fino arrivare ai paesi dell'est asiatico, naturalmente, sono pronti a subentrare e quindi diventa sempre più importante non sprecare più, non dico un mese, una settimana, ma neanche un giorno.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast