Coronavirus, la vita nelle zone terremotate

03 apr 2020

Il Covid-19 è stato lo spettro, la mazzata finale, perché i nostri erano già ampiamente provati, ma lo è tutta l'Italia, lo è il mondo da questo Covid-19. È un nemico invisibile, tra l'altro, mutevole nei suoi aspetti, attacca più organi, non solo i polmoni, come si pensava all'inizio, almeno questo, secondo le diagnosi mediche. La nostra popolazione, inizialmente pensava che fosse un problema che non li sfiorasse, come un po' l'aspetto normale, forse anche un po' egoistico dell'indole umana., perché avevamo le immagini dalla Cina e sembrava che ci fosse un problema, seppur partecipato, lontano dalla nostra realtà, poi, invece quando è piombando pesantemente in Italia, forse poteva essere affrontato prima, molto prima di quanto poi è stato fatto, però la nostra popolazione, rispetto a un inizio che non era ottimale, come responsabilizzazione, per quelle che erano le disposizioni di restare a casa, di non muoversi, di uscire solo in caso di estrema necessità, con i guanti e con la mascherina, all'inizio si è un po' disunita, poi, attraverso la nostra Polizia Municipale, Carabinieri e tutte le forze dell'ordine, la Protezione Civile e naturalmente i nostri dipendenti, anch'essi meravigliosi, la Croce Rossa, abbiamo serrato le file e hanno capito la vera drammaticità di questo Covid-19 e dopo un paio di giorni tutto è filato liscio. I dati ci dicono che abbiamo 14 positivi e 27 persone in quarantena, su una popolazione di circa 20 mila abitanti, ma le immagini che noi abbiamo della nostra città, da diversi giorni a questa parte, sono immagini spettrali, di una città come se fosse abbandonata proprio per costanza di licenza dei nostri cittadini, delle nostre imprese, tutti coloro, che a vario titolo stanno pagando.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.