Coronavirus, ospedali di Piacenza tutti riconvertiti

27 mar 2020

Noi, per il momento riusciamo, sul personale infermieristico e in buona misura anche sul personale medico, a non fare i doppi turni, quindi osservare turni normali. Certamente, le condizioni di lavoro sono di uno stress altissimo sia per il carico di lavoro, per la quantità di pazienti, ma anche per la tensione della situazione. Vedere pazienti con queste polmoniti gravissime, che arrivano, è un qualcosa che colpisce molto gli operatori, anche nel morale. I nostri operatori sono sul pezzo, stanno facendo tutto quello che è necessario fare, veramente con spirito di abnegazione. È chiaro che la stanchezza comincia a farsi sentire, oggi, se non sbaglio, è il trentaseiesimo giorno da quando tutto questo, è iniziato, noi ne siamo stati investiti subito.

pubblicità