Coronavirus Ostia, da Paintball a Esercito aiuti alimentari

07 apr 2020

Viene scelto il decimo Municipio per via anche delle numerose richieste di famiglie che avevano bisogno di questi generi alimentari. Da soli non ce l'avremmo potuto fare, abbiamo questo stretto contatto con il Sesto Reggimento, l'Esercito ci ha dato la possibilità di caricare tutti i nostri bancali. Diecimila euro per acquistare beni di prima necessità da fornire, dunque, a quelle famiglie che in tempi di emergenza da Coronavirus hanno bisogno anche di aiuti alimentari. Venti quintali di generi di prima necessità che logisticamente vengono distribuiti dall'Esercito al Decimo Municipio. Fonte di beneficenza, tutto questo materiale, che va a 140 famiglie bisognose, qui, nella periferia di Roma, nel quartiere di Ostia. La logistica per gli acquisti dei trasporti, è dunque affidata al Sesto Reggimento Genio, dell'Esercito, abituato ad operare proprio in situazioni emergenziali per la popolazione civile. È sicuramente una grande soddisfazione, deve considerare che siamo abituati, possiamo dire così, perché gli uomini che vede all'opera oggi sono quelli che sono intervenuti ad Amatrice, sono quelli che sono intervenuti a L'Aquila, sono quelli che sono intervenuti nelle missioni internazionali. Queste sono le occasioni che ci danno veramente modo di apprezzare quello che facciamo. In distribuzione ci sono generi alimentari, ma anche libri, uova di Pasqua e colombe per i più piccoli. In una sezione di povertà, quindi, cerchiamo di sostenere le famiglie e contemporaneamente anche sostenere il morale dei bimbi. È chiaro che quella dei bambini, in questo momento, è una situazione molto particolare, perché soffrono ancora di più quello che è lo stare in casa e quindi ci sono anche delle persone che si stanno adoperando per donare libri, passatempi, gioghi o quant'altro. Gli aiuti vengono immediatamente distribuiti alle famiglie individuate e segnalate anche grazie a parrocchie ed associazioni di volontariato, oltre che dai servizi sociali del Municipio. A consegnarle ci pensano Protezione Civile e Guardia di Finanza. Una lunga lista di distribuzione, segno che l'emergenza sta colpendo duramente chi lavorava a giornata ed ora non ha più alcuna possibilità di impiego. In questo momento c'è una grandissima solidarietà, quindi, sono tanti i cittadini che ci chiamano perché hanno bisogno, ma sono tanti quelli che invece vogliono proprio donare e magari non sanno a chi rivolgersi. Era, quindi, necessario fare questo stoccaggio e questa centrale, qui.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast