Coronavirus: prima notte di chiusura a Milano

23 ott 2020

Alla fine stiamo vivendo gli ultimi momenti di libertà, prima di questo coprifuoco. torneremo a casa rispettando tutta la legge. Le persone in casa stanno male, hanno pure di contagiare il prossimo, è una situazione molto grave e la salute viene in realtà messa in secondo piano rispetto al piano economico. Siamo nei luoghi storici della movida di Milano sui Navigli, pochi ragazzi, soprattutto studenti, sono seduti ai tavoli di ristoranti e sanno che non potranno più trattenersi fino a tardi nei locali, ma sono già cambiate da marzo le nostre serate, cioè non abbiamo più serate in discoteca. Non abbiamo più serate normali. Siamo la fascia, diciamo, noi giovani, ci moviamo di più comunque, università, usciamo, comunque rimanere in casa è difficile. Alle 23 è scattato il blocco delle attività e degli spostamenti in tutta la regione Lombardia, non ci si può più muovere da casa dalle 23 alle 5 del mattino, se non per motivi di salute, lavoro o comprovata necessità. Milano è avvolta da un'atmosfera surreale, i pub e ristoranti sono chiusi, le strade si svuotano, le saracinesche dei locali sono abbassate. È finito il passeggio la città si ferma. I ristoratori protestano, si sentono colpiti dalle nuove restrizioni e chiedono tutele. La gente non è che esce e va a casa per le 10.30/11, facciamo che non usciamo, dicono, farei lo stesso anch'io così, perché non è possibile uscire, andare, cioè se ci dovete chiudere, ci chiudete. Ci troviamo in via Padova, è l'una di notte, incontriamo una pattuglia di Carabinieri che sta controllando alcuni automobilisti. Stiamo svolgendo diversi controlli sulle principali arterie stradali di Milano. Siamo tolleranti nel rispettare sforamento orario per coloro che escono dal lavoro, che naturalmente devono recarsi a casa. Per i trasgressori sono previste multe fino a 3000 euro.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.