Coronavirus, quarantena obbligatoria anche a Prato

22 feb 2020

"Combattiamo insieme l'epidemia" è scritto sul cartellone pagato da due associazioni di motociclisti cinesi, ma sono pochi i biker orientali che ci passano sotto. Ecco Prato, al tempo della quarantena fai da te, centro della paura con nessun contagio e adesso, con nuove ordinanze, sono in modalità di sorveglianza attiva 161 nuclei familiari. Ma quello che prima era un suggerimento, tra l'altro piuttosto contestato, adesso è diventato un obbligo. Tutti coloro che rientrano da aree a rischio sono tenuti a segnalarlo e questa segnalazione, che da oggi viene fatta ad un numero già attivo presso la nostra azienda, fa scattare appunto la sorveglianza sanitaria attiva che vuol dire una rilevazione quotidiana della situazione di salute di queste persone e laddove ci sia la comparsa di una sintomatologia un intervento appropriato che sarà diversificato a seconda dell'entità dei sintomi. C'è un numero attivo h24 per questa sorta di autodenuncia, ma non è facile parlare con gli operatori perché le linee sono intasate. Laddove ci fossero sintomi gravi si interviene comunque con il 118 e il ricovero in ospedale. In presenza di un apparente banale raffreddore si procede d'urgenza con il tampone a domicilio. L'ambulatorio Lilla, quindi appena inaugurato, ha già esaurito la sua funzione. Il sistema sanitario di questa multietnica realtà, secondo il virologo Di Pietro, è pronto per fronteggiare l'emergenza. "L'aspettavano dice "da parecchio tempo". Ormai è almeno, vent'anni che ciclicamente noi ci prepariamo all'arrivo di grossi numeri di pazienti con malattie infettive emergenti che per fortuna riusciamo a prevenire e controllare. Questa organizzazione che è stata data, nasce proprio da quanto c'era già in precedente e che è stata rivista, ripresa in mano, aggiornata, adeguata.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.