Corruzione Palermo, ai domiciliari due consiglieri comunali

29 feb 2020

Intercettati mentre discutevano di come fare soldi e ottenere voti dalla costruzione di 350 nuovi edifici in aree industriali dismesse della città. Con l'accusa di corruzione, nel blitz di Guardia di Finanza e Carabinieri sono finiti agli arresti domiciliari i consiglieri comunali Giovanni Lo Cascio e Sandro Terrani, i funzionari comunali Mario Licastri e Giuseppe Monteleone, l'architetto Fabio Seminerio e gli imprenditori Giovanni Lupo e Francesco La Corte. Un comitato d'affari di burocrati, politici e professionisti che secondo la procura di Palermo voleva mettere le mani sui grandi piani di lottizzazione in città in deroga al piano regolatore. Senza sapere di essere ascoltati discutevano di delibere, di appalti, di incarichi, di favori. Lui riuscirà a fare l'operazione. La vicenda comincia quattro anni fa, quando l'architetto Seminerio avvia progetti di lottizzazione per l'edilizia sociale residenziale convenzionata, ma per evitare le restrizioni del piano regolatore era necessaria l'attestazione del pubblico interesse, con il via libera del Consiglio Comunale. Policastri, all'epoca a capo dell'area tecnica del comune ed ex socio di Seminerio, in Consiglio comunale, sempre secondo l'accusa, sarebbero stati Lo Cascio e Terrani ad adoperarsi per l'approvazione delle proposte di costruzione. L'indagine era partita dalle rivelazioni del collaboratore di giustizia Filippo Bisconti, arrestato nell'operazione Cupola 2.0, perché ritenuto componente della Commissione provinciale di Cosa Nostra. Un boss costruttore che in più occasioni aveva frequentato lo studio Seminerio, il resto, il giro di favori e promesse tra gli imprenditori Lupo e La Corte che avevano bisogno dell'approvazione dei progetti edilizi e i Consiglieri comunali che dovevano votare le delibere, è stato svelato dalle cimici. Se a Lo Cascio era stato promesso uno sconto del 50% sui lavori di ristrutturazione di una casa comprata per la figlia, Terrani aveva invece ricevuto dai costruttori un incarico professionale per un'amica.

pubblicità