Covid-19 Lombardia, Lucchini: vaccino atteso dal 15 gennaio

11 dic 2020

Attualmente le informazioni di cui disponiamo da parte della struttura commissariale prevedono le prime consegne a partire dal 15 gennaio. Questa prima fase prevede la distribuzione del vaccino della Pfizer, per quanto riguarda la Lombardia 65 strutture sanitarie che lo conserveranno perché ha dei requisiti di conservazione di meno 75, riguarderà circa 300 mila persone. Dal momento che la prima fase riguarda le categorie più soggette a rischio, quali operatori sanitari e socio-sanitari e ospiti di RSA, nella seconda fase si prevede di iniziare dagli over 80, dai pazienti cronici affetti da almeno una cronicità grave e il paziente over 60 anni. Data l'importanza del piano pandemico, potrebbe essere che i vaccini arrivino prima del completamento della prima fase, i successivi. L'Italia ha sei vaccini diversi: il primo è quello di Pfizer che va in approvazione a Ema il 29 dicembre, dal 12 gennaio dovrebbe andare anche quello di Moderna, quindi è probabile che nel corso della prima fase inizi la distribuzione anche del secondo vaccino.

pubblicità