Covid, a Palermo il vaccino anche dal barbiere

02 dic 2021

"Cos'ha fatto oggi?" "Barba, capelli e terza dose". Al centro estetica New Men, nel cuore di Palermo, è un viavai di clienti abituali e occasionali che salgono di vaccinarsi dopo un taglio di capelli o prima di fare la barba. "15 minuti di attesa fatti così sono molto piacevoli a questo punto. Rendiamo normale una cosa che lo dev'essere, quindi lodevole iniziativa e poi così esco vaccinato e rasato". Decine le persone che si sono prenotate o che hanno deciso sul momento. "Diciamo che è stata una grande occasione in quanto l'ho presa al volo". Tra i clienti vaccinati dai medici delle squadre del commissario Covid di Palermo c'è anche un ormai ex convinto no vax, che però non vuole farsi riprendere. Ed è proprio dedicata ai diffidenti l'iniziativa, prima in Italia, ideata dal titolare del salone Nunzio Reina. "Io ho avuto il Covid, il mio genero è andato in terapia intensiva, con queste cose non ci si scherza. Per favore vacciniamoci tutti perché più siamo meno rischiamo". La vaccinazione di prossimità sembra funzionare, a Palermo gli immunizzati con due dosi sono poco meno del 90%. "Piazze, mercati, spiagge, ristoranti, tribunali, adesso anche un salone di bellezza" "Sì, io vengo adesso dal centro Astalli dove abbiamo fatto una comunità di migranti e anche lì straordinariamente abbiamo fatto molte prime dosi. Per noi significa un valore doppio, anche triplo. Il vaccino della prima dose è un vaccino di gente che è riuscita a convincersi dell'importanza del vaccino, se per convincerli bisogna andare a domicilio, bisogna venire in un ambiente dove si sentono bene, nel loro habitat, noi lo facciamo e lo continueremo a fare sempre".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA