Covid, al via in Lombardia vaccino per gli over 80

18 feb 2021

Liliana Segre arriva al Fatebenefratelli alle 12:00 e dopo 30 minuti è già fuori. È suo il volto della campagna della regione per convincere gli over 80 a Vaccinarsi e non è la sola. Adesso c'è un po' di confusione, un po' di scetticismo, io penso che bisogna essere vaccinati. Nel centro di via Ippocrate, dell'ospedale Niguarda, gli anziani arrivano in largo anticipo, alle 8:00 ci sono già quelli degli appuntamenti delle 10:00, così in 3 ore vengono completate tutte le agende, la prima è Pia che ha 96 anni, la seconda è Lidia, che di anni ne ha quasi 100. Quanti anni ha Lidia? 52. No, 99. 99, dice che ho sbagliato. Com'è andata? È andata bene. Accompagnati da figli, nipoti e badanti, sono tutti ben over gli ottant'anni, si procede in ordine di età. Il pensiero di uscire e di non beccarmi qualcosa, faccio delle settimane e settimane in casa, mi piace andare fuori, andare sull'autobus. Rivedere i nipoti, prendere il tram e andare in centro, organizzare una grande tavolata, Roberto classe 25, non nasconde l'entusiasmo. Il primio vaccino l'ho fatto 90 anni fa che sono andato a scuola, pensa te. E oggi com'è andata? Bene, una cannonata. Gli ultracentenari sono oltre 4.000 in Lombardia, Ebe di anni ne ha 102 e non ha avuto esitazioni. Quando hanno detto che si poteva fare il vaccino ho detto io vado subito, me lo faccio, voglio stare tranquilla, vedere i miei figli, i miei nipoti, perché sono una bis. Giovanni è del 1920 e ha un grande desiderio. Voglio sempre andare a Napoli perché io sono nato lì, più o meno, ma poi c'è il mio Santo protettore, San Ciro.

pubblicità
pubblicità