Covid, allestito check point sanitario nel parcheggio Expo

09 nov 2020

Abbiamo un checkpoint vero e proprio dove i mezzi di soccorso che sono stati inviati dalla sala operativa arrivano e vengono valutati da un medico, due infermieri e un soccorritore, tampone rapido, 20 minuti, 3 scenari, confermato il codice verde con necessità di ospedalizzazione, senza accompagnamento sanitario, quindi possiamo utilizzare una di queste ambulanze che abbiamo qui come flotta e sono ambulanze che ci sono venute in supporto da altre province, perché la problematica adesso sull'area metropolitana è anche proprio il numero elevato di soccorsi che abbiamo e spesso appunto in coda, posso utilizzare la parola sequestro, dei mezzi in pronto soccorso con difficoltà di sbarellamento, quindi decomprimiamo i pronto soccorsi, reimmettiamo nel circolo del soccorso metropolitano in un tempo più rapido i mezzi di soccorso. Se il paziente ha necessità di ospedalizzazione viene trasferito su un altro mezzo, l'unico momento in cui scende dall'ambulanza e portato con un mezzo in supporto verso un ospedale, talvolta extra provincia, perché attualmente gli ospedali dell'area metropolitana sono full, saturi.

pubblicità