Covid, atteso il parere del Cts su uso mascherine all'aperto

20 giu 2021

Quella che si apre sarà una settimana fondamentale che potrebbe far fare al Paese un ulteriore passo in avanti verso la normalità. Atteso il parere del Comitato Tecnico Scientifico per capire se e quando potremo fare a meno delle mascherine all'aperto. Una decisione sollecitata, non solo dall'opposizione ma anche da diversi partiti interni alla maggioranza. Si pensa ad alcune date possibili tra fine di giugno e i primi di luglio, ma nulla è deciso, la scelta sarà politica sulla base del parere scientifico dei tecnici. Prosegue poi la campagna di vaccinazione. Il Governo ha fatto chiarezza sui punti più controversi emersi negli ultimi giorni: "Il mix di dosi diverse è sicuro" ha ribadito il Premier, specificando poi che, se le persone che hanno meno di 60 anni rifiutano di fare la vaccinazione eterologa, potranno avere una seconda dose di AstraZeneca dopo aver firmato un consenso informato. Importante è proseguire a vaccinare gli over 50, fondamentale compiere il ciclo completo. "Io non sono un medico e quindi mi affido totalmente alla comunità scientifica, non sono nella condizione di dire qual è il vaccino che si deve usare, dico che bisogna fare il vaccino a tutte le persone che stanno sul nostro territorio. Dico che bisogna fare il vaccino che si fa agli italiani alle persone che italiane non sono ma che stanno qui". Italia quasi tutta in bianco tranne la Valle d'Aosta. In tutta la penisola varranno soltanto le minime regole anti Covid grazie al buon andamento dei contagi. Si discute nella maggioranza sull'eventualità di una proroga dello stato di emergenza, legata alla pandemia, che scade il 31 luglio. Governo al lavoro anche per la messa a punto del Green Pass che permetterà ai vaccinati o guariti da Covid di spostarsi più agilmente ma anche di partecipare a eventi e cerimonie. Critiche le opposizioni. "C'è il tema del Green Pass nazionale e su questo noi abbiamo grandissime critiche che abbiamo fatto in questi giorni, perché l'idea che serve un certificato di questo tipo per fare qualsiasi passo della nostra vita sociale comune, andare al ristorante piuttosto che andare al teatro, secondo noi, sconfina verso un rischio di tracciamento delle libertà individuali che è incompatibile con il nostro ordinamento Costituzionale e che è stato anche segnalato con molta che criticità, per esempio, dal Garante della Privacy".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast