Covid, Galli a Sky TG24: aumento contagi non si può ignorare

22 lug 2021

"... Curva, ecco, che si impenna è sotto gli occhi di tutti, è una curva in salita. Ci rassicurano però, al momento, i dati, quelli a cui dobbiamo più prestare attenzione, quindi le ospedalizzazioni, le terapie Intensive in particolare. Un punto con lei professore e le voglio chiedere questo, cioè: quanto dobbiamo essere preoccupati guardando la curva in questo momento e guardando a quello che succede in altri Paesi che sono, diciamo un pochino più avanti di noi e che fanno, tra virgolette, scuola". "Si, che ci danno il "prossimamente su questi schermi", di fatto. Perché è altamente probabile che noi si vada a seguire il percorso che abbiamo già visto in condizioni che sono del tutto simili, come conseguenza del fatto che, sia in questi altri Paesi che qua da noi, si sta diffondendo, in maniera prevalente, la variante Delta. Una variante caratterizzata da una grande capacità di trasmissione. Capace di infettare in maniera molto efficiente, anche i soggetti più giovani, che da alcune delle varianti precedenti, erano di fatto più risparmiati, meno colpiti, meno infettati, oltre che meno condotti a sviluppare una malattia grave. Ora è evidente che noi siamo in una situazione in cui i vaccinati, sono diventati veramente tanti, non ancora abbastanza, ma tanti e questo ci mette nelle condizioni di evitare di dover ipotizzare, prevedere, il disastro dell'anno scorso. Cioè tante persone destinate ad andare in ospedale, ad andare in rianimazione o peggio. Questo non dovrebbe accadere o comunque dovrebbe accadere in una misura molto inferiore, non tale da rimettere in condizioni critiche tutto il Sistema Sanitario. E non tale da dover fare una contabilità dei morti dell'entità che abbiamo dovuto fare degli anni scorsi. Tuttavia, tuttavia e devo sottolineare tuttavia, è chiaro che non possiamo far finta di nulla. Cioè non possiamo far finta che, quel dato che in questo momento mi ritrovo in sottopancia, un aumento del 117% delle infezioni negli ultimi giorni, non lo si debba considerare con attenzione. Consideriamo anche un altro elemento, stiamo vedendo, non vi dico la testa dell'iceberg, perché mi sembra un immagine un pò purtroppo, come dire, forzata, però, visto che la grande maggioranza di queste infezioni, alla fine dei conti, è asintomatica e allora quel che succede, è che avremo sicuramente molte più infezioni di quelle che andiamo a registrare e a contabilizzare. E tutto questo virus che gira per il Paese, francamente non è una bella cosa. Alla lunga, quando il denominatore si fa grande e fatalmente abbiamo anche nelle fasce di età meno coinvolte dalla malattia grave, però qualche caso grave ce l'avremmo, già ce l'abbiamo voglio dire".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast