Covid, il bollettino del 15 ottobre - Le grafiche

15 ott 2021

Allora vediamo questi 2.700 casi delle ultime 24 ore. Il numero di casi ormai è molto standard. Via via che passano le settimane, si conferma, come sappiamo questa tendenza. Un sostanziale ribasso, anche se è un ribasso sempre più lento ovviamente. Il numero veramente interessante di oggi, è il successivo, quello dei tamponi, perché, primo giorno di obbligo di Green Pass per il mondo del lavoro, ecco il risultato. I tamponi sono stati mezzo milione, un numero mai visto finora, di cui 400mila tamponi rapidi, che sono quelli utilizzati, immaginiamo, sostanzialmente da tutti quelli che fanno il tampone, perché hanno bisogno di Green Pass temporaneo, non essendo vaccinati e quindi, mezzo milione. Notiamo che, si è arrivati a mezzo milione, non diciamo senza colpo ferire, perché ci saranno state sicuramente delle lungaggini, magari delle code, dei problemi per processare i tamponi soprattutto nelle farmacie. Però, insomma, abbiamo quasi raddoppiato i tamponi che facciamo ogni giorno, senza che sia successo chissà che. Quindi è ipotizzabile che si possa gestire questo numero di tamponi anche nei giorni a venire e non è detto che sia, appunto, disastro. Su questo, vediamo anche il cartello 71, chiedo alla regia un salto per restare sull'argomento tamponi, perché il Governo, adesso, fornisce anche i dati sull'emissioni dei Green Pass. Allora, che cosa è successo? Questo sono i Green Pass da tampone, scaricati nell'ultimo mese, giorno per giorno. L'ultimo giorno, vedete, che è quello relativo appunto, alle ultime 24 ore, segna addirittura 632mila, c'è una discrasia rispetto ai 500mila tamponi che abbiamo visto prima, potrebbe essere un decalage temporale, potrebbe essere che ci sono dei tamponi che non vengono quantificati nel bollettino. Non sappiamo bene da dove arrivi, però l'ordine di grandezza è quello. C'è questa conferma, ovviamente era abbastanza scontato, a un massiccio ricorso ai tamponi. Torniamo al bollettino. Cartello 3, è quello della percentuale di positivi, ovviamente crolla, nel senso che già era bassa, era sotto l'1%, adesso si dimezza allo 0,5%, perché? Perché tutti quei tamponi, sono stati fatti, non da persone che avevano il sospetto di essere positivi o avevano qualche sintomo, starnutivano, no, sono stati fatti da persone che non avevano alcun tipo di sintomo, ma che ne avevano bisogno per entrare nei luoghi di lavoro. Ecco perché, tantissimi tamponi, saranno stati negativi, più di quanto ci si aspetta, quando si testa la popolazione in modo diverso, per fare screening. E quindi, tanti tamponi, col numero di positivi che più o meno è quello dei giorni prima e si dimezza il tasso di positività. I decessi sono 42, la tendenza nell'ultima settimana, come vediamo è più o meno al rialzo, però quello che importa, soprattutto, come dice il nostro asterisco, perché vengono riportati in modo caotico i decessi da un pò di regioni, diciamo dopo un periodo di discesa, un pochino più marcato, ci si sta assestando questa quarantina di decessi al giorno. Un dato più o meno in linea con gli altri Paesi europei, molto più basso del Regno Unito ad esempio, poi magari ne parliamo. E negli ospedali, invece continua la discesa, seppur molto lenta, ma continua a scendere il numero ad esempio dei ricoverati in terapia intensiva, mentre gli ingressi, sempre nelle terapie Intensive, rimangono stazionari su un 20, insomma un numero relativamente basso diciamo, giorno per giorno e anche nei reparti di area non critica, continua una discesa seppur anche qui con numeri bassi. Insomma tutto quello che ci si aspettava, Caterina, la tendenza che prosegue e i tamponi che esplodono, perché l'obbligo di Green pass ha portato questo effetto.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast