Covid, il bollettino del 22 gennaio 2021

23 gen 2021

I dati dell'ultimo bollettino del Ministero della salute sono in linea con quelli delle giornate precedenti, indicano quello che la bozza del monitoraggio degli ss definisce come un miglioramento del livello generale del rischio. Secondo indiscrezioni che emergono sull'ultimo report dopo 5 settimane di crescita l'RT scenderebbe a 0.97. Questo nonostante siano ancora 9 le regioni e le province autonome a rischio alto. I casi da covid registrati nell'ultima giornata sono 13633. Leggermente meno di 14000 del bollettino scorso, un numero da confrontare però con i tamponi effettuati, quasi 265000 in 24 ore. Il rapporto con i positivi resta quindi sul 5% come si vede anche dalla grafica, è crollato da quando sono stati introdotti nel report anche i tamponi antigenici. Il numero delle vittime scende sotto quota 500, ma restano 472 i decessi registrati in un solo giorno. Un dato che ancora non sembra diminuire nonostante il calo di pazienti ricoverati negli ospedali. Il meno 354 pazienti nei reparti ordinari conferma la tendenza alla discesa e anche il saldo delle terapie intensive segna meno 28, come sottolinea la bozza del monitoraggio dell'istituto superiore di sanità, il tasso di occupazione dei posti letto, almeno a livello nazionale, è ormai sotto la soglia critica. Questo non vale in ogni Regione, ma fa comunque sperare che il picco di saturazione degli ospedali sia stato superato.

pubblicità
pubblicità