Covid, in Sicilia i focolai nascono tra feste e ricevimenti

10 ott 2020

Sale l'indice di contagio, si moltiplicano i focolai. Sotto accusa ci sono le feste e i ricevimenti, i matrimoni e i compleanni con troppi invitati con cifre a due zeri, come si usa nei piccoli centri, ma anche la movida e i comportamenti imprudenti dei più giovani nelle città. Nella provincia di Palermo, sono una dozzina i comuni che hanno dovuto adottare provvedimenti, come la chiusura delle scuole o che hanno proprio dovuto chiudere il paese, come Villafrati tornata zona rossa, dopo che su 3000 abitanti, sono risultati positivi 90 e tra questi anche Sindaco e Comandante dei Carabinieri. I controlli sono stati intensificati in questo fine settimana, davanti ai bar dei piccoli centri, come Partinico e nei luoghi della movida delle città più grandi. Decine i giovani multati perché non indossavano la mascherina, non rispettavano il distanziamento. Intanto, ora che i numeri dei ricoveri non sono ancora d'emergenza, la Regione e le Asp pianificano gli interventi e attrezzano le strutture. A Partinico torna il covid Hospital: dalla prossima settimana qui verranno ricoverati solo i casi di coronavirus, in risposta alle richieste dei Sindaci dei comuni della costa nord, a ovest di Palermo, per i quali Partinico, dopo i tagli alla sanità degli anni passati, era rimasto l'unico ospedale di riferimento, il pronto soccorso rimarrà aperto anche agli altri pazienti che verranno qui visitati e poi, in caso di tampone negativo, dirottati su altre strutture. L'ospedale di Partinico, metterà subito a disposizione 30 posti di terapia intensiva e 4 di semi intensiva e 34 posti per acuti. Il nostro modo di affrontare i contagi è quello di poter anticipare le mosse e anticiparne anche le gravità che possono creare all'interno della nostra comunità. Riconvertita anche la vicina RSA di Borgetto: sarà ad uso esclusivo dei pazienti covid fragili e non autosufficienti, per i quali non è necessario il ricovero in ospedale, ma che in casa o nei covid hotel non potrebbero ricevere l'assistenza necessaria. Qui verranno seguiti da personale medico e infermieristico.

pubblicità