Covid, numeri della pandemia 7 aprile 2021 - vaccini

07 apr 2021

Cominciamo col parlare di numero di vaccini e della vaccinazione degli anziani, vediamo come le cose andranno di pari passo. Innanzi tutto ricordiamo un fatto ovvio ma che quando vaccini tanto le persone anziane i risultati si vedono, cartello 44, questo è il dato che ogni settimana ci aggiorna l'Istituto Superiore di Sanità, in cui si vede che una delle popolazioni che sono state vaccinate praticamente al 100%, cioè gli ospiti delle RSA, i contagi e di conseguenza i ricoveri e di conseguenza i decessi, come vediamo, sono scesi moltissimo fino ad arrivare allo stesso livello delle altre strutture assistenziali, dove non ci sono appunto gli anziani. Ma poi possiamo naturalmente vedere anche il cartello 29, che ci fa vedere come i decessi nei 5 più popolosi paesi europei, guardate il Regno Unito dov'è andato a finire, cioè bassissimo rispetto a noi, ovviamente qui contano non solo, ma conta anche e tanto, la campagna di vaccinazione. Quindi vaccinare gli anziani naturalmente è decisivo per non avere più quei numeri che abbiamo visto anche oggi: 627. Cartello 34, confronti si possono fare con pochi paesi, con la Francia si possono fare, ogni tanto li facciamo. Eccolo qua, sugli over 80, noi siamo messi un pò meglio della Francia, sembra incredibile perché loro erano partiti molto più forte, perché hanno molti più anziani nelle RSA e quindi all'inizio per loro era stato facile. Adesso, noi abbiamo vaccinato almeno con una dose addirittura più persone in proporzione dei francesi. Però guardiamo la stessa cosa sugli over 70: qui invece le cose vanno malissimo per l'Italia e immaginiamo non sono nel confronto con la Francia, con la Francia lo possiamo fare per ragioni proprio di dati, ma immagino che con la Germania non sia diverso ad esempio. I settantenni, la Francia ne ha vaccinato il 43% con almeno una dose, anzi un po' di più e l'Italia invece siamo veramente lontanissimi, siamo ancora al'84% che non ha avuto nemmeno una dose di vaccino. E qui arriva il vero problema: vediamo il cartello 59, che credo sia di un'importanza straordinaria per capire cosa succede ad aprile. Allora, ad aprile sappiamo arrivano 8 milioni di dosi, cioè poche. Di queste 1,8 milioni, è il cerchio verde, servono per le seconde dosi di Pfizer e Moderna fatte tre o quattro settimane fa, a seconda del vaccino, quindi non servono per vaccinare nessuna nuova persona. Le dosi per vaccinare persone nuove quindi restano 6,2 milioni ad aprile. Il problema è che gli over 70 che ancora aspettano la prima dose, sono 6,9 milioni, quindi anche ammettendo, ma non sarà così, di destinare tutti i vaccini che abbiamo ad aprile agli anziani, non riusciamo a vaccinarli tutti. Ne resterebbero quasi un milione fuori e sappiamo che saranno molti di più, perché poi ci sono da fare altre categorie, i fragili, c'è da completare la vaccinazione di categorie con cui ormai si è iniziato, giusto o sbagliato che fosse, quindi è molto probabile che se finirà di dare la prima dose agli anziani addirittura, boh, forse a metà maggio, che è un dato io credo molto preoccupante.

pubblicità