Covid, primi tamponi rapidi dei medici di base in Brianza

03 dic 2020

Il primo arriva in bicicletta, è un contatto stretto di un caso covid. È stato mandato qui dal suo medico di base, dopo una quarantena di 10 giorni. Gli altri arrivano alla spicciolata in macchina. È il primo giorno in Brianza che i medici di base della cooperativa IML che hanno aderito al progetto, eseguono i tamponi rapidi. Impossibile farli all'interno dei loro studi medici che sono piccoli e non garantiscono il distanziamento e così, grazie alla protezione civile CISOM locale, hanno allestito questo tendone. Sono rivolti per i pazienti asintomatici che sono stati contatti stretti, quindi a inizio della quarantena per sapere se sono stati contagiati dal contatto e per la riammissione in società, al termine della quarantena, quindi, ai 10 giorni. I tempi sono rapidissimi: dall'esecuzione al risultato, passano 10 minuti. Ma quanto sono attendibili? I test devono essere fatti per avere una certa sicurezza, almeno 10 giorni dopo il presunto contatto, perché se lo facciamo in maniera troppo tempestiva, può succedere che il test risulti negativo, ma quel contatto che ha avuto sviluppi la malattia nei giorni successivi.

pubblicità